martedì 19 marzo 2019

Strudel salato con tonno e stracchino

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare;
150 gr di stracchino;
80 gr di tonno sott'olio;
2 pomodori abbastanza grandi e non troppo maturi;
olio, sale, origano;
2 cucchiai di latte per spennellare;
Preparazione:
Tagliare i pomodori a fettine sottili salarli e lasciarli sgocciolare benissimo.
Sgocciolare il tonno dall'olio di conservazione.
Accendere il forno a 200°
Srotolare il rotolo di pasta sfoglia e stenderlo pochissimo con il mattarello, mettere i pomodori ben sgocciolati ed asciutti con carta da cucina( altrimenti si bagna la sfoglia), coprire con lo stracchino, il tonno, unire un filo di olio ed un pizzico di origano.
Chiudere lo strudel arrotolandolo su se stesso e facendo restare la chiusura al di sotto, sigillare bene anche i bordi, bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta, spennellare con il latte aggiungere ancora origano e infornare a 200° per circa 20- 25 minuti, finché la superficie non sarà dorata. ( io a 180° per circa 16 -18 minuti)
Lasciare raffreddare per almeno 20 minuti prima di tagliarlo altrimenti fuoriesce il ripieno. Servire tiepido o freddo

giovedì 7 marzo 2019

Migliaccio dolce

Ingredienti:
500 g. di latte intero;
70 g. di semolino;
70 g. di burro;
scorza grattugiata di 2 arance;
1 pizzico di sale;
400 g. di ricotta di pecora;
3 uova intere;
1/2 bicchierino di strega (o altro liquore a piacere)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia;
zucchero a velo quanto basta;
Preparazione:
Prima cosa mettere la ricotta in un colapasta a sgocciolare molto bene.
Foderare il fondo di una tortiera a cerniera di 24- 26 cm. di diametro ( dipende quanto la vogliamo alta) con carta forno, imburrare e infarinare i bordi
Poi mettere a scaldare il latte con un pizzico di sale ed il burro a pezzettini; poco prima che inizi il bollore versarvi a pioggia il semolino, cuocere per il tempo indicato sulla confezione, poi metterlo in una pirofila a freddarsi con l'aggiunta di scorze di arance grattugiate ed il liquore.
Intanto accendere il forno a 170°
Passare la ricotta al setaccio in modo che risulti ben cremosa.
Sbattere con le fruste le uova intere con lo zucchero fino a renderle quasi bianche e aggiungere la vaniglia.
Quando l'impasto di semolino si sarà intiepidito unire la ricotta e girare bene, poi aggiungere le uova con lo zucchero sempre amalgamandole al composto.
Versare nello stampo e cuocere a 170° per almeno 50 minuti, o fino a che il composto risulti ben dorato sopra.( io a 160°)
Sfornare il dolce quando sarà freddo, cospargerlo di zucchero a velo e a piacere guarnire con  fettine di arancio tagliate a metà; tenere in frigo prima di servire, risulterà molto più compatto e buono
P.S. il dolce durante la cottura si alzerà' per poi calare di nuovo.( va bene cosi)

venerdì 1 marzo 2019

Tortelli al pesce


Ingredienti per 6 -8 persone:
Per  la pasta:
400 g di farina 0;
4 uova intere;
1 cucchiaino  di olio;
1 cucchiaino di vino bianco;
Per la farcia:
400 g. di cernia già pulita;
100 g. di ricotta di pecora ben sgocciolata;
1/2 porro;
sale,pepe,
1 cucchiaio di olio extravergine;
Per la salsa;
400 g di pesce lampuga
1 ciuffo di prezzemolo tritato,
2 spicchi di aglio,
6-7 pomodorini;
vino bianco q.b.
3-4 cucchiai di olio extravergine;
sale,pepe
Preparazione.
1) Preparare la farcia, mettendo del porro tritato finemente in padella con poco olio, farlo soffriggere dolcemente quindi aggiungere la cernia tagliata a pezzettini piccoli, aggiustare di sale, di pepe e far cuocere per pochi minuti quindi spegnere il fuoco; mettere il composto nel robot e frullarlo finemente; aspettare che il pesce sia freddo, aggiungere la ricotta ben scolata, mischiare bene e mettere nella tasca da pasticcere e tenere in frigo.
2)Preparare la pasta a mano ( oppure anche a nel robot o planetaria va bene pero' lavorarla un poco anche sulla spianatoia)  una volta pronta coprirla con pellicola per alimenti e farla riposare una mezz'ora  come minimo
Dopo il tempo di riposo passarla alla sfogliatrice. ( la nonna papera) Prima passarla al n°1 almeno due o tre volte poi una volta soltanto al 2-3-4- ed al 5( sembrerà moto fine ma va bene cosi)
Mettere la farcia distanziata  a secondo di come si fanno i tortelli, bagnare la pasta tutt'intorno al ripieno con un pennellino intriso di acqua, coprirli con un'altra sfoglia facendo attenzione a non lasciare l'aria dentro, tagliarli con lo stampo.Posare i ravioli su di un canovaccio spolverato con farina di grano duro ( altrimenti si attaccano).
3) Preparare il sugo per condirli.
Mettere in padella l'olio con l'aglio ed il prezzemolo tritati, aggiungere i pomodorini privati della pelle e dei semi( per farlo velocemente si fa un taglietto a croce sopra il pomodoro e poi si mettono  a sbollentare in acqua salata per 30 secondi, si passano nell'acqua fredda e si toglie pelle e semi).
Si fanno cuocere un paio di minuti si aggiunge  il pesce, si sfuma con il vino bianco, si aggiusta di sale e di pepe e dopo un paio di minuti è pronta.
Lessare per 4 minuti  i tortelli in abbondante acqua salata con un filo di olio scolarli con la schiumarola  (o ragno) ma non  con il colino altrimenti si rompono, saltarli nel sugo e servire.